Fiscale e Tributario > Archivio News martedì 13 novembre 2018

Fatturazione differita

La data di emissione

Le regole sull’emissione delle fatture differite non sono variate: dipendono dal momento di effettuazione dell’operazione ai fini IVA. Qui di seguito i dettagli di cui tenere conto.


Per ciascuna operazione imponibile il soggetto che effettua la cessione del bene o la prestazione del servizio emette fattura. L’art. 21 del DPR 633/1972 richiede come regola generale l’emissione della fattura “immediata” entro le ore 24 dall’effettuazione dell’operazione (a partire dal 1° luglio 2019 entro 10 giorni dall’effettuazione).
In deroga è possibile emettere una sola fattura differita recante il dettaglio delle operazioni effettuate nello stesso mese solare nei confronti del medesimo soggetto, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione:
- per le cessioni di beni la cui consegna o spedizione risulta da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione;
- per le prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione.
La registrazione nel registro IVA delle fatture emesse deve essere fatta in base al mese di effettuazione dell’operazione e rientra di conseguenza nella liquidazione IVA.

Per esempio l’emissione di due documenti di trasporto nei confronti dello stesso cliente, uno in data 10 gennaio 2019 e l’altro in data 30 gennaio, richiede nel caso della vendita di beni, l’emissione di una fattura differita entro il 15 febbraio 2019 al posto di due fatture immediate collegate alla consegna dei beni. La fattura comunque è da registrare con riferimento al mese di gennaio.

Rispetto alla causale dell’operazione, nel caso in cui gli stessi documenti di trasporto si riferiscano a lavorazioni su beni, quindi a prestazioni di servizi, le stesse consegne non determinano invece l’obbligo di emissione della fattura perché non si è ancora verificata l’effettuazione dell’operazione ai fini IVA. Infatti nelle prestazioni di servizi verso clienti nazionali l’effettuazione dell’operazione ai fini IVA corrisponde al pagamento del corrispettivo o all’emissione della fattura, se precedente, e non alla consegna del bene.

La fattura si considera inoltre emessa all’atto della consegna, spedizione, trasmissione o messa a disposizione del cessionario o committente. Nella fattura elettronica la data di emissione è la data riportata nel campo “Data” della sezione “DatiGenerali” del file della fattura elettronica. La fattura elettronica scartata dal SdI a seguito dei controlli si considera non emessa.

Nel corso del forum sulla fatturazione elettronica organizzato dal Sole 24 ore il 12 novembre è stata fornita la seguente risposta alla richiesta della possibilità di emettere ancora fattura differita.

“L’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica non ha modificato le disposizioni di cui all’articolo 21, comma 4,del Dpr 633/72 e quindi è possibile l’emissione di una fattura elettronica “differita”. Secondo la norma si può emettere una fattura entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione di cessione di beni o prestazioni di servizi. A titolo d’esempio, quindi, per operazioni di cessione di beni effettuate il 20 gennaio 2019, l’operatore Iva residente o stabilito potrà emettere una fattura elettronica “differita” il 10 febbraio 2019 avendo cura di:
- al momento della cessione (20 gennaio), emettere un Ddt o altro documento equipollente (con le caratteristiche determinate dal Dpr 472/1996) che accompagni la merce;
- datare la fattura elettronica con la data del 10 febbraio 2019 indicandovi i riferimenti del documento o dei documenti di trasporto (numero e data);
- far concorrere l’Iva alla liquidazione del mese di gennaio.”



Il Servizio Fiscale Tributario di API Torino è a disposizione degli associati per informazioni e approfondimenti (fiscale@apito.it  – clara.pollet@apito.it).








  
contatta la redazione

Dai servizi

05/12/2018  -  Relazioni Internazionali

A&T - Automation & Testing

05/12/2018  -  Area Innovazione

Poli di innovazione, prime anticipazioni

27/11/2018  -  Fiscale e Tributario

Iper e super ammortamento

16/11/2018  -  Previdenziale

INPS

14/11/2018  -  Relazioni Internazionali

Nuove nomenclature doganali

13/11/2018  -  Fiscale e Tributario

Fatturazione differita

13/11/2018  -  Tecnico

Marcatura CE sulle apparecchiature radio

x

Contatta la Redazione


Ragione sociale*
Partita IVA
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Località
Email*
Telefono*
Cellulare*
Messaggio: *