Previdenziale > Archivio News venerdì 16 novembre 2018

INPS

Nuove indicazioni operative sull’utilizzo delle variabili retributive nel flusso UniEmens

A partire da gennaio 2019 cambia la gestione delle variabili retributive nella denuncia Uniemens. A chiarirlo è l’INPS con la circolare n. 106 del 9 novembre 2018, in allegato alla quale si trova un dettagliato elenco di codici introdotti, confermati e soppressi.
Le variabili sono strumenti che permettono di gestire nel flusso Uniemens quegli eventi che producono una variazione della retribuzione imponibile riferita alla mensilità precedente a quella della denuncia. 
L’Istituto ha già elencato con appositi atti regolamentari – si vedano a tal proposito le circolari n. 292 del 23 dicembre 1993, n. 196 del 23 dicembre 2003, n. 117 del 7 dicembre 2005 - le fattispecie di evento in cui ricorre la situazione su descritta, ovvero:

- compensi per lavoro straordinario;
- indennità di diaria o missione;
- indennità economica di malattia o maternità anticipate dal datore di lavoro per conto INPS;
- indennità riposi per allattamento;
- giornate retribuite per donatori di sangue;
- riduzioni delle retribuzioni per infortuni sul lavoro indennizzabili dall’INAIL;
- permessi non retribuiti;
- astensioni dal lavoro;
- indennità per ferie non godute;
- congedi matrimoniali;
- integrazioni salariali non a zero ore;
- indennità di cassa;
- prestiti ai dipendenti;
- compensi per ferie non godute, per lavoro straordinario, ivi compreso l’istituto della banca ore;
- congedi parentali di qualunque tipo.

Le modifiche introdotte dalla circolare sono le seguenti:
le variabili AUMIMP, DIMIMP, AIMPFI e DIMPFI, elementi senza valenza contributiva,sono utilizzabili per tutti i lavoratori – che non siano dello spettacolo e dello sport professionistico iscritti a forme pensionistiche obbligatorie al 31 dicembre 1995 – nei soli mesi di gennaio e febbraio di ogni anno e limitatamente ad eventi o elementi che si riferiscono al mese di dicembre dell’anno precedente; le variabili FERIE e ROL, elementi con valenza contributiva, sono utilizzabili entro 12 mesi dal periodo a cui i relativi eventi si riferiscono, dopodiché si dovrà ricorrere a regolarizzazione; le variabili con valenza contributiva IMPNEG, DIMSTK e IMNEFI sono soppresse; infine le variabili a valenza contributiva AUMMAS e DIMMAS, indicanti l’errato conteggio della quota imponibile eccedente il massimale per eccesso o difetto, rispettivamente, possono essere utilizzate in tutte le denunce dell’anno.

Per ulteriori informazioni ed approfondimenti contattare il Servizio Previdenziale (011 4513.223/248).







  
contatta la redazione

Dai servizi

22/03/2019  -  Sindacale

Ente Bilaterale ENFEA

14/03/2019  -  Credito e Finanza

Voucher per la digitalizzazione delle Pmi

12/03/2019  -  Tecnico

Emissioni in atmosfera

12/03/2019  -  Relazioni Internazionali

MECSPE

05/03/2019  -  Relazioni Internazionali

Brexit

20/02/2019  -  Sindacale

Enfea Salute

19/02/2019  -  Fiscale e Tributario

Certificazione ritenute

19/02/2019  -  Legale

Termini di pagamento

18/02/2019  -  Credito e Finanza

Voucher Fiere 2018

12/02/2019  -  Relazioni Internazionali

INTRASTAT

06/02/2019  -  Area Innovazione

Al via il Bando 2019 Manunet III

05/02/2019  -  Relazioni Internazionali

Accordo UE - Giappone

x

Contatta la Redazione


Ragione sociale*
Partita IVA
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Località
Email*
Telefono*
Cellulare*
Messaggio: *