Fiscale e Tributario > Archivio News martedì 11 giugno 2019

Indici di affidabilità fiscale

Cosa sono?

Gli indici di affidabilità fiscale (ISA) sostituiscono gli studi di settore dal periodo di imposta 2018 e prevedono regimi premiali in base al risultato dell’applicazione. È stato predisposto il software di compilazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Con un comunicato stampa del 10 giugno 2019, l’Agenzia delle Entrate annuncia la predisposizione del software per il calcolo degli ISA (Indici Sintetici di Affidabilità fiscale).
A partire dall’anno di imposta 2018, gli Indici sintetici di affidabilità fiscale (introdotti con il Dl n. 50/2017) sostituiscono definitivamente gli studi di settore. Il nuovo strumento - costruito con una metodologia statistico-economica che si basa su dati e informazioni relativi a più periodi d’imposta - punta a fornire a lavoratori autonomi e imprese un riscontro accurato e trasparente sul proprio livello di affidabilità fiscale nell’ottica di incrementare la tax compliance. Con gli Isa gli operatori economici possono quindi valutare autonomamente la propria posizione ed eventualmente correggere i dati comunicati al Fisco, oltre a dichiarare ulteriori componenti positivi per migliorare la propria “pagella” di affidabilità.
Per il periodo d’imposta 2018 viene attribuito un grado di affidabilità fiscale espresso in una scala che varia da 1 a 10 ed al raggiungimento di un determinato punteggio è previsto un regime premiale. Come stabilito dal Provvedimento del 10 maggio 2019 n. 126200 (aggiornato il 4 giugno 2019), per le imprese e i professionisti che raggiungono un punteggio almeno pari a 8 è previsto l’esonero, entro i limiti fissati, dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione dei crediti d’imposta, nonché la riduzione di un anno dei termini per l’accertamento dei redditi di impresa e di lavoro autonomo e dell’IVA. I contribuenti con Isa almeno pari a 8,5 sono esclusi, inoltre, dagli accertamenti basati sulle presunzioni semplici; coloro che ottengono un punteggio da 9 in su sono esclusi anche dall’applicazione della disciplina delle società non operative e dalla determinazione sintetica del reddito complessivo, laddove il reddito complessivo accertabile non ecceda di due terzi quello dichiarato.

Il Servizio Fiscale Tributario di API Torino è a disposizione degli associati per informazioni e approfondimenti (fiscale@apito.it  – clara.pollet@apito.it).











  
contatta la redazione

Dai servizi

18/06/2019  -  Tecnico

Sicurezza

18/06/2019  -  Relazioni Internazionali

Progetti Integrati di Filiera (PIF)

13/06/2019  -  Credito e Finanza

Contributo per acquisto di veicoli nelle PMI

11/06/2019  -  Tecnico

Trasporto

11/06/2019  -  Sindacale

Unionmeccanica - CONFAPI

x

Contatta la Redazione


Ragione sociale*
Partita IVA
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Località
Email*
Telefono*
Cellulare*
Messaggio: *