Previdenziale > Archivio News martedì 22 ottobre 2019

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Riduzione contributiva contratti di solidarietà difensivi

Fornite le istruzioni semplificate alle aziende che hanno avuto o abbiano in corso contratti di solidarietà difensivi al fine di ottenerne i previsti sgravi contributivi.

Si semplifica l’iter per richiedere le istanze di riduzione contributiva previste per le aziende che abbiano stipulato o abbiano in corso dei contratti di solidarietà difensivi. Infatti, la Direzione Generale degli ammortizzatori sociali e degli incentivi all’occupazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la circolare n. 17 del 3 ottobre 2019, con la quale fornisce le istruzioni per la concessione delle suddette istanze, previste dal Decreto Interministeriale n. 278 del 30 settembre 2019, per i contratti di solidarietà stipulati ai sensi degli articoli 1 e 2, Decreto Legge 30 ottobre 1984, n. 726, convertito, con modificazioni, dalla Legge 19 dicembre 1984, n. 863, nonché ai sensi dell’articolo 21, comma 1, lett. c), D.lgs. 14 settembre 2015, n. 148.

La riduzione contributiva – è bene ricordarlo – è pari al 35% della contribuzione a carico del datore di lavoro dovuta per i lavoratori interessati alla riduzione dell’orario di lavoro in misura superiore al 20% ed è riconosciuta per un periodo massimo di 24 mesi, riferiti al quinquennio mobile.

La semplificazione consiste nella messa a disposizione delle aziende interessate di un applicativo web denominato sgravicdsonline dal 2 novembre al 10 dicembre di ogni anno. A tale applicativo si potrà accedere tramite le credenziali del sistema cliclavoro, oppure utilizzando le credenziali SPID, rilasciate da uno dei gestori autorizzati dall’AGID. Sull’applicativo le aziende troveranno i dati delle loro pratiche caricate sul sistema CIGS on-line, relativi ai CDS stipulati ai sensi della normativa su ricordata, e potranno ivi compilare l’istanza di decontribuzione, corredata di elenco nominativo dei lavoratori interessati, contenente per ciascun lavoratore la percentuale di riduzione orario superiore al 20% applicata, nonché numero e data della marca da bollo che sarà mantenuta agli atti dall’istante.

Di tutta questa procedura la circolare del MLPS segnala la pubblicazione di un manuale utente, disponibile cliccando QUI.
L’applicativo sarà anche raggiungibile dalla sezione “Strumenti e servizi” del sito istituzionale www.lavoro.gov.it.
Il sistema così interpellato rilascerà un modulo di istanza compilato con i dati dell’impresa e completo di un codice di comunicazione.
Il MLPS sottolinea che la predetta procedura sarà l'unica ammessa per la compilazione delle istanze di decontribuzione da parte delle imprese. Non sarà ammessa altra modulistica.
L’istanza, firmata digitalmente e in bollo, potrà essere presentata esclusivamente attraverso il nuovo applicativo, seguendo le istruzioni in esso indicate, non essendo più ammesso l'invio a mezzo posta elettronica certificata.
L’impresa dovrà dichiarare nell’istanza, a pena d’inammissibilità, la propria previsione del quantum della riduzione contributiva richiesta, oltre al codice pratica relativo alla domanda di integrazione salariale per contratto di solidarietà presentata nel sistema denominato CIGS on-line.
L’indicazione della stima dell’onere contributivo sarà a carico di tutte le aziende istanti, a prescindere se abbiano o meno presentato istanza di sgravio in precedenza.

Per ogni ulteriore chiarimento contattare il Servizio Previdenziale di API Torino al numero 011 4513.248










  
contatta la redazione

Dai servizi

19/11/2019  -  Tecnico

CONAI

19/11/2019  -  Tecnico

REACH

19/11/2019  -  Relazioni Internazionali

Accordo di libero scambio Unione europea - Singapore

13/11/2019  -  Relazioni Internazionali

A&T Automation & Testing

12/11/2019  -  Fiscale e Tributario

Crediti in compensazione

12/11/2019  -  Legale

Legge di Bilancio 2020

x

Contatta la Redazione


Ragione sociale*
Partita IVA
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Località
Email*
Telefono*
Cellulare*
Messaggio: *